Elettronica

2018: Fiere di Elettronica, Radioamatori, Computer.

Componentinovembre

03/04 BASTIA UMBRA (PG)
03/04 CODEVILLA (PV)
10       TORRITA DI SIENA solo mercatino
10/11 CAMERANO (AN) (da confermare) 
10/11 CHIETI SCALO + mercatino
10/11 VERONA
10/11 PARMA + mercatino
17/18 PORDENONE + mercatino
17/18 LUCCA
24/25 BOLOGNA + mercatino
24/25 PESCARA + mercatino
24/25 ERBA

dicembre

01/02 FORLì + mercatino
01/02
REGGIO EMILIA + mercatino
08/09
PIAZZOLA SUL BRENTA (PD) + mercatino
08/09
CIVITANOVA (MC)
08/09
ACQUI TERME (AL)
08/09
PIACENZA
15/16 
GENOVA + mercatino
15/16 
SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP) (da confermare)


note:
in genere le fiere, ove diversamente indicato si intendono con zone espositive e/o mercatini (vendita materiale nuovo/usato)


leggere le avvertenze di seguito!

(altro…)

Temporali & fulmini. Cosa fare per salvare: PC, TV, consolle (Playstation, X-Box, Wii, …), Hi-Fi, caldaie, lavatrici, frigoriferi, ecc.

 

ScaricatoreCon l’arrivo delle stagioni più fredde, ma anche durante il periodo estivo, oltre ai consueti eventi atmosferici (pioggia, vento, neve, grandine) c’è uno spauracchio ben più temibile: il temporale con tuoni e fulmini! Ed è proprio sui fulmini che concentreremo la nostra attenzione.
– I più ‘frettolosi’ possono saltare la successiva parte ‘teorica’ per andare direttamente a quella ‘pratica’.

Tralasciando il fattore negativo ambientale che tale evento scatena, sono proprio i componenti elettronici a non gradire la sua … presenza!
Teoria. Conoscere il ‘nemico’.
Il fulmine ha una ‘potenza’ (=intensità=ampère=A) che varia tipicamente tra i 10 e i 200 kA (kiloAmpere) dove ‘k’, lo ricordo, nelle ‘unità di misura’ vale 1.000 (k=1000). Quindi un fulmine può avere una potenza di 200.000 ampere (o 200kA)! Tradotto nelle nostre cose di tutti i giorni facciamo il paragone con 1 TV (o altro apparecchio) da 220volt e 250watt di consumo; ebbene tale apparecchio ha un ‘A’ pari a 1,1 (A=1,1), valore trovato con la formula A=W/V.
Questo per ciò che riguarda l’intensità del fulmine; considerando anche il suo voltaggio (V) che può raggiungere diverse centinaia di milioni di volt (dipende dalla lunghezza del fulmine), si può comprendere la sua forza estremamente distruttiva!

Se andiamo ad osservare i componenti elettronici che ‘compongono’ proprio le nostre apparecchiature, notiamo subito che (altro…)

Lampadine a LED: risparmio sulla bolletta? Lumen e temperatura colore. Cosa bisogna sapere prima dell’acquisto.

In genere su questo Blog si pubblicano notizie in anteprima riguardo le nuove tecnologie
ledche stanno per essere immesse sul mercato. L’attesa e l’attenzione tardiva che l’illuminazione a LED ha avuto su questo sito sono dovuti principalmente a fattori economici. Detta in altre parole, inutile parlare e invogliare all’acquisto di lampadine che, solo poco tempo fa, costavano 40-60 euro, praticamente antieconomiche e poco pratiche poichè … illuminavano anche poco rispetto al costo.
Ora le cose sono cambiate a favore di una maggiore economicità e discreta diffusione nei negozi unita ad una luminosità più elevata. Ecco quindi quello che bisogna sapere prima di ‘avventurarsi’ nell’acquisto poiché le cose si complicano, e non poco, rispetto ad una lampadina tradizionale. (altro…)

Stupidaggini sul ‘forno a microonde’ e dati più concreti sui Wi-Fi, cellulari & smartphone (+ tutti i dispositivi che trasmettono microonde).

Come già i più ‘informati’ sanno, i 4 ‘dispositivi’ menzionati nel titolo funzionano spesso con frequenze che vanno tra gli 800 e i 2.400 GHZ (gigahertz) circa. 
Iniziamo con le 2 ‘stupidate’ del ‘si dice’ e ‘ho letto che’ del forno a micoonde:
– i cibi cotti con le microonde sono radioattivi.
FALSO. I cibi si cuociono perchè le microonde fanno ‘ruotare rapidamente’ le molecole che compongono il cibo. Questo movimento genera calore che provoca la cottura; al termine del processo non vi è ALCUNA emissione di onde o radiazione dal cibo stesso.
– il forno a microonde cucina peggio della fiamma o del fornello e distrugge poteri nutritivi.
FALSO. Per buona parte dei cibi QUALUNQUE forma di cottura distrugge alcune delle sostanze nutritive. Solo un paio di esempi: l’acido folico, o meglio, il ‘folato’ contenuto in alcune verdure e negli spinaci viene quasi del tutto ‘salvato’ se cotto al microonde, mentre sui fornelli perde e viene distrutto l’80%! Altro esempio: la pancetta, se cotta al microonde perde molto di più le ‘nitrosammine cancerogene’ rispetto alla cottura tradizionale”.

(altro…)

Mercedes Classe A [W169], B [W245], C [W204], ecc. Chiave trasponder non funzionante: riparazione a costo zero.

Questo articolo è valido per le Mercedes che hanno la chiave-trasponder come daMercedes_chiave immagine al lato e quindi adatto per le Mercedes Classe A, B, C ecc. con, in genere, anno di costruzione da fine 2004 in poi.
I guasti in genere riparabili della chiave Mercedes si dividono in:
1) malfunzionamento dei pulsanti chiusura-apertura
2) non riconoscimento della chiave nel blocchetto accensione
Nel il primo caso ci sono buone speranze che la chiave torni a funzionare, nel secondo, pur se con meno probabilità di successo, è possibile che la riparazione sia fattibile.
In ambedue i casi il risparmio su una nuova chiave non più acquistata, si aggira sulle 250euro!
(altro…)

Non ricevi tutti i canali TV e/o non vuoi spendere molto? La scelta tra: Digitale Terrestre o TivùSat (aggiornato)

Le attese sono ormai inutili e la scelta è inevitabile: ricezione TV con digitale terrestre (DTT) o satellitare?TivuSat
Facciamo il punto della situazione e passiamo alle scelte, consigli e raccomandazioni.

Come già spiegato in un precedente articolo, per la natura stessa del segnale Tv terrestre (che si definiscono ‘a portata ottica’ = onde ultracorte = UHF = da 470 a 790 Mhz), inutile aspettarsi miracoli da un segnale che miracoli non ne fa e non ne farà mai.
Se qualcuno si è illuso per giorni o solo per poche ore di ricevere alcuni canali di suo interesse per poi vederli scomparire (e magari poi riapparire), è giunto il momento di … ‘passare all’azione’!
Naturalmente questo articolo presuppone che:
sul vostro impianto d’antenna ‘tradizionale’ (non satellitare!), nel frattempo,  abbiate tolto (se presente) il filtro sul canale in genere inserito per ricevere meglio Rai-TG3 Regione (nel Molise era necessario per ‘Rai3-Molise’ ed era tarato sul canale 50 con sigla Fracarro MEF50)
il cavo e le antenne siano in discrete condizioni, installati da meno di 4-5 anni
le antenne siano puntate nella giusta direzione
le antenne e gli amplificatori siano anti-LTE come meglio descritto più avanti.
abbiate già fatto più di una ‘ri-sintonizzazione’ nell’ultima settimana con il decoder o con tv già provvisto di decoder interno per notare cosa ricevete in modo ottimale e continuativo.

(altro…)

Telefono SAIET Family: errore nelle istruzioni e programmazione.

Questa volta descriviamo un prodotto del mondo della telefonia che, nelle istruzioni per la memorizzazione dei tasti con ‘foto’ e tasti ‘brevi’, ha unaSaiet_Family  errata procedura.
Il SAIET Family è un telefono dedicato in modo speciale agli anziani, a quelli con un udito non perfetto ed in genere a chi vuole un telefono facile da usare, vista anche la presenza di grossi tasti numerici.
Sull’apparecchio sono presenti anche 3 caselle di cm. 3×3 circa, con plastica trasparente, dove possono essere inserite 3 foto (oppure 3 simboli o altro) ed alla cui pressione si ottiene la selezione del numero associato: praticamente con un solo gesto si telefona alla persona desiderata. Nella parte superiore, in corrispondenza delle foto ci sono altri 3 tasti rettangolari, più piccoli, per altrettante selezioni con la pressione di un solo tasto.
Molto comodo e, soprattutto per i meno abili, molto facile e sicuro.
Veniamo ora alla programmazione dei 6 (3+3) tasti con selezione ‘breve-automatica’ sopra descritti.
Il manuale allegato all’apparecchio così descrive, testualmente, a pag.7, le operazione di memorizzazione-programmazione:
(altro…)

Transistor 3D: il futuro dell’elettronica è … alle porte.

Per chi è passato, come me, dalle valvole, ai transistor e agli integrati, la notizia di Intel di poter iniziare a produrre un nuovo e rivoluzionario Transistor 3Dtransistor 3D (quelli attuali sono detti transistor ‘planari’ o 2D) non può che suscitare un certo interesse. Passare poi dai centimetri della dimensione di (altro…)

Torna all'inizio