Articoli con tag DTT

Non ricevi tutti i canali TV e/o non vuoi spendere molto? La scelta tra: Digitale Terrestre o TivùSat (aggiornato)

Le attese sono ormai inutili e la scelta è inevitabile: ricezione TV con digitale terrestre (DTT) o satellitare?TivuSat
Facciamo il punto della situazione e passiamo alle scelte, consigli e raccomandazioni.

Come già spiegato in un precedente articolo, per la natura stessa del segnale Tv terrestre (che si definiscono ‘a portata ottica’ = onde ultracorte = UHF = da 470 a 790 Mhz), inutile aspettarsi miracoli da un segnale che miracoli non ne fa e non ne farà mai.
Se qualcuno si è illuso per giorni o solo per poche ore di ricevere alcuni canali di suo interesse per poi vederli scomparire (e magari poi riapparire), è giunto il momento di … ‘passare all’azione’!
Naturalmente questo articolo presuppone che:
sul vostro impianto d’antenna ‘tradizionale’ (non satellitare!), nel frattempo,  abbiate tolto (se presente) il filtro sul canale in genere inserito per ricevere meglio Rai-TG3 Regione (nel Molise era necessario per ‘Rai3-Molise’ ed era tarato sul canale 50 con sigla Fracarro MEF50)
il cavo e le antenne siano in discrete condizioni, installati da meno di 4-5 anni
le antenne siano puntate nella giusta direzione
le antenne e gli amplificatori siano anti-LTE come meglio descritto più avanti.
abbiate già fatto più di una ‘ri-sintonizzazione’ nell’ultima settimana con il decoder o con tv già provvisto di decoder interno per notare cosa ricevete in modo ottimale e continuativo.

(altro…)

La TV digitale terrestre: cosa sta cambiando e cosa bisogna sapere per una buona ricezione. 1a parte.

Nel corso degli ultimi anni quanti ‘termini’ sono cambiati nel nostro linguaggio? Tanti. Se prendiamo in considerazione solo gli ultimi decenni SI_TV0112_026-028_art ROVER.inddci accorgiamo che ormai usiamo parole che prima neppure esistevano. Termini come ‘chattare’, ‘e-mail’, ‘adsl’, ‘linkare’, ‘sms e mms’, ecc., sono stati solo da poco aggiunti ai tradizionali vocabolari!
Tornando al nostro argomento sul DTT (digitale terrestre) bisognerà abituarsi a parole nuove che non venivano impiegate nella precedente ‘terminologia della TV analogica’ (quella che fin’ora ricevevamo). Il termine ‘Canale’ abbreviato anche con Ch (dall’inglese ‘channel’) sarà affiancato da ‘Mux‘  (abbreviazione di ‘multiplex’) che, detta in parole semplici è la ‘combinazione di più segnali’. Da ciò possiamo comprendere, per esempio, che nel nostro ‘vecchio’ CH50 prima riservato solo alla trasmissione (e ricezione) del canale ‘Rai 3 Molise‘, ora con il (altro…)

Torna all'inizio